Milano – Lombardia – Italia

Bellissima .. vivace .. glamour ..  fashion … trend … sono solo alcuni dei tanti aggettivi che la descrivono e la rendono  inimitabile!

Medhelan 

per i Celti che la fondarono nel 590 a.C.

Mediolanum   

per i Romani che la conquistarono nel 222 a.C.

Capitale dell’Impero Romano d’Occidente   dal 286 al 402

Aveva  un  Sistema di Difesa  notevole,  e consisteva …

.  Nelle 4 fortificazioni o castrum,  al di fuori delle mura

.  Nella cinta muraria con torri di avvistamento

.  Nel  fossato attorno le mura dove scorrevano i fiumi Olona e Seveso,  fatti deviare di    proposito.

Si svilupperanno  dal  fossato …

I  Navigli

La cerchia di canali artificiali,  realizzati  intorno l’anno mille, e utilizzati per  irrigare i campi, in età comunale resi navigabili per il trasporto di merci e persone.

Il centro storico era dunque circondato dai canali,  questo mi  fa pensare alla bella Amsterdam … se solo non li avessero coperti  modificando cosi l’antico aspetto della città …

IMG_0709

Soltanto tre canali sono aperti  ….

1   Il  Naviglio   Grande

Collegava Milano alla Svizzera. Nasce dal  Fiume Ticino e termina nella Darsena di  Porta Ticinese, è il più antico.

2  Il  Naviglio   Piccolo  o  Pavese 

Collegava Milano a Pavia.  Nasce dalle acque della Darsena di Porta Ticinese e sfocia nel Fiume Ticino.  Voluto dai Visconti.  Contribui alla realizzazione progettando un sistema di chiuse, Leonardo da Vinci.

Naviglio Grande e  Naviglio Piccolo  confluiscono nella Darsena .

La  zona dei Navigli e della Darsena è molto bella, suggestiva, e attraente  con  i  tanti  locali alla moda:  bar , ristoranti, pub.

IMG_1011.JPG

IMG_E0737.JPG

IMG_1010.JPG

3  Naviglio  Mortesana

Collegava Milano al Lago di Como , attraversando il Contado Martesana. Nasce dal Fiume Adda, termina a Milano interrato.  Voluto dagli  Sforza. 

Si può seguire il suo percorso lungo la strada che lo costeggia, e ammirare:  le ville antiche,  i borghi,  il paesaggio verdeggiante, del bel contado.

La  Darsena 

E’  l’antico porto,  un bacino d’acqua artificiale nei pressi di Porta Ticinese, era utilizzato per l’ormeggio e il rimessaggio delle imbarcazioni.

IMG_E0519.JPG

Da qui …

Vedo una delle sei porte  d’accesso alla città che sono rimaste.  Posizionate lungo i  bastioni delle mura spagnole ed  a loro volta lungo le mura medioevali, e queste lungo  quelle romane che circondavano la città.

1)   Porta  Ticinese

E  proseguendo per il Corso di Porta Ticinese, ecco …

Le Colonne di San Lorenzo

Sono 16 colonne in marmo con capitelli corinzi, testimonianza della Milano Imperiale.

La Basilica  di  San Lorenzo 

Una delle prime Chiese Paleocristiane,  costruite in seguito alla libertà di religione sancita  dall’Editto di Costantino nel 313.

IMG_0520 

Ma quanto è bella  la città che fu  …

Prima Signoria   con ..

I  Visconti

Signori di Milano .. dal 1277 al 1395   poi   Duchi di Milano … fino al 1447

Filippo Maria Visconti è l’ultimo della dinastia, non avendo avuto figli maschi.

Dopo …

Gli  Sforza

Ha inizio la dinastia con Francesco Sforza  che sposa Bianca Maria Visconti, figlia di Filippo Maria Visconti.

Dunque mi dirigo al …

Castello  Sforzesco

A Francesco Sforza  …

Nel 1400,  si deve il restauro del castello a scopo abitativo ed il trasferimento della residenza da Palazzo Ducale  al  Castello Sforzesco. 

A Galeazzo Visconti  …

Nel 1300,  si deve invece  la prima ristrutturazione  come rocca difensiva , cosi  come era all’origine.

Il Castello  sorge  infatti sulla  precedente fortificazione,  il Castello di  Porta Giovia,  che era  una delle 4 fortificazioni  –  Castrum,  dislocate all’esterno della mura della città  a scopo difensivo.

La Torre del Filarete

E’ la più alta del Castello, costituisce l’ingresso principale. Il nome, dall’architetto che la progettò.

IMG_0981

IMG_0983

Da qui  mi ritrovo a passeggiare nel  bellissimo …

Parco  Sempione 

Era il Parco del Castello, anche se con la dominazione spagnola l’area venne utilizzata  come piazza d’armi  per i militari  che vi stazionavano ed il castello adibito a caserma, causando il degrado dell’area.

Venne riqualificato  tra  il 1888 e il 1894  con il  progetto dello architetto  Emilio Alemagna,  secondo il modello dei parchi inglesi.

Pertanto:  passeggiare lungo i viali,  sdraiarsi nei prati,  ammirare il laghetto dal ponte delle sirene, visitare l’Acquario in Stile Liberty, la Torre Littoria realizzata da Giò Ponti,  osservare le molte sculture,  è bellissimo.   

IMG_0986

IMG_0974

E’ cosi chiamato  perché si immette in Corso Sempione, una via alberata molto bella ed elegante.  Voluta da Napoleone con l’intento di richiamare lo stile degli Champs Elysées.

Sempione

Deriva  dal  nome di un paesino svizzero.  Napoleone,  voleva realizzare una moderna strada  che collegasse Parigi a Milano passante per la Svizzera, e valicando il Sempione. Oggi il valico è caratterizzato dal  Traforo del Sempione, scavato nel Monte Leone.

Ed ecco …

2)   Porta  Sempione

Realizzata ad  arco  avrebbe dovuto segnare  l’arrivo  della bella via …

Arco  Trionfale

In un primo momento,  perché voluto da Napoleone per celebrarne il trionfo  e la sconfitta austriaca,  nel 1808.

Arco della Pace

Dopo,  perché  con gli Asburgo nuovamente al potere,  l’arco verrà dedicato alla Pace tra le Nazioni Europee raggiunta con il Congresso di Vienna nel 1815

La  Sestigia  della  Pace  

Guidata dalla Dea della Pace,  Minerva,  è  posizionata sulla sommità dell’ arco.  Ma la posizione  non è corretta,  perché  dovrebbe essere rivolta verso il viale invece  è rivolta verso il parco, si narra che  furono gli Asburgo a far  ruotare le statue cosi che il  posteriore fosse diretto verso Parigi.  Quando i simboli comunicano!

IMG_0770.JPG

Poco distante …

Brera

Con  gli storici ristoranti, caffè letterari,  e negozi, affacciati sulle strette viuzze, la via romantica e bohémien della città.

A Palazzo Brera …

La Pinacoteca di Brera

Galleria nazionale d’arte antica e moderna, tra le più prestigiose al mondo.  Conserva tantissimi capolavori.

L’Orto Botanico

Prezioso per le tante piante rare in circa 5 mila metri quadrati, voluto dall’Imperatrice Maria Teresa d’Austria nel 1774.

E adesso vado ad ammirare  uno dei capolavori dell’architettura gotica ….

Il  Duomo  o  Basilica  Cattedrale  Santa Maria Nascente

In stile gotico  sorge  maestoso … su  due precedenti Cattedrali.

Gian Galeazzo Visconti

Nel 1386  la commissionò, i lavori si sono protratti per 500 anni. Se non altro ne valeva la pena.

E’ la  più grande d’Italia. La terza Chiesa Cattolica al mondo per dimensioni dopo la Basilica di San Pietro in Vaticano, e la Cattedrale di Santa Maria di  Siviglia.

La Facciata

E’ ricoperta di marmo bianco/rosa, proveniente dalle Cave di Condoglia  sul Lago Maggiore. Le lastre vennero trasportate lungo il Naviglio Grande.

Le Statue

Circa 3.4000 ornano la superficie, e non tutte sono a carattere religioso.

Le Guglie

Sono 145 , la più alta ospita  la Madonnina. La statua è alta 4 metri  e la si può ammirare da vicino perché si può salire sul tetto a piedi o in ascensore. A 70 metri di altezza, la città … che spettacolo!

Dal tetto  al  sottosuolo,  proprio cosi  perché  a 4 metri  di profondità  si trova …

Il sito archeologico più antico della città

Sotto il sagrato del Duomo, è  possibile  vedere con un tour guidato i resti di Antiche Strade  Romane, e del Battistero Ottagonale dove Sant’Ambrogio battezzò Sant’Agostino.

IMG_0522

IMG_0979

IMG_E0512.JPG

A destra del  Duomo  si intravede il Palazzo …

Il   Palazzo  Ducale  

Sede dei Duchi di Milano l’ultimo che vi soggiornò fu Filippo Maria Visconti,  poi  con  Francesco Sforza  la residenza diviene il Castello.

Successivamente  indicato come ….

Il  Palazzo  Reale

Sede dei Reali   il primo fu  Luigi XII, Re di Francia,  che decise di  trasferire la corte dal Castello nuovamente al Palazzo.

Più volte rimaneggiato, oggi lo ammiriamo  in Stile Neoclassico  per volere di  Maria Teresa d’Austria, che fu l’ultima committente.

E’  oggi una delle sedi espositive più importanti.

Accanto …

La Chiesa di  San Gottardo in  Corte

In Corte  perché  nasce come cappella palatina,  ovvero all’interno del palazzo. Voluta dal Duca Azzone Visconti  nel 1300.

Sul campanile fu installato il primo orologio della città.

IMG_0762.JPG

A sinistra  del  Duomo …

La   Galleria  Vittorio Emanuele II

E’  in stile rinascimentale,  la bella galleria commerciale con gli eleganti negozi, e locali.  Da sempre indicata come  il Salotto di Milano.

Collega Piazza Duomo a Piazza alla Scala …

IMG_0516

IMG_0515

IMG_1049.JPG

In  Piazza alla Scala ….

Il  Teatro  alla  Scala

E’ uno dei più prestigiosi  Teatri d’Opera  al mondo.

Voluto  da Maria Teresa d’Austria , dopo che un incendio distrusse il Teatro all’interno del Palazzo Reale.  Il nome deriva  dalla Chiesa  di  Santa Maria  alla  Scala,  demolita  per costruirlo.

Il 7 Dicembre , il giorno di Sant’Ambrogio,  come da tradizione si inaugura la stagione teatrale. La Prima alla Scala è la serata mondana più attesa.

Contribuisce al prestigio …                                                                                           

La Scuola di Ballo alla Scala 

Riconosciuta tra le più  importanti a livello internazionale.

IMG_0984.JPG

Di  fronte …

Il  monumento a  Leonardo da Vinci

Realizzato dallo scultore Pietro Magni tra il 1816 ed il 1877.   E’ formato da cinque statue poste su un basamento ottagonale. Leonardo,  si eleva al centro  per 4.40 meri, nei 4  lati  le sculture raffigurano i suoi allievi.

E  in Piazza Santa Maria delle Grazie  si trova …

La Basilica Santuario  Santa  Maria delle Grazie  

Patrimonio dell’Umanità  con …

Il Cenacolo  o  Ultima Cena   di   Leonardo

Unico dipinto  a muro,   una delle opere più famose al mondo,  si trova nel refettorio del   convento,  il quale è  situato accanto alla Basilica.  Commissionatogli  da Ludovico Maria Sforza, detto il Moro.

Con  Ludovico il Moro … il Rinascimento a Milano …

raggiunge altissimi livelli artistici,  infatti  fu mecenate di molti artisti, e tra questi  Donato Bramante  e  l’immenso Leonardo da Vinci.

IMG_E0751

Posteriormente si  intravede …

Palazzo Marino

Antico palazzo nobiliare del 500.  Oggi sede del comune

Da qui  mi dirigo  a …

Piazza San Babila    per ritrovarmi nel ….

Quadrilatero d’oro della Moda

E’ la zona dello shopping di lusso,  con gli atelier delle griffe più importanti, e  le  tante maison italiane  prestigiosissime nel mondo, ed ancora gioiellerie,  show room di design e arredamento la rendono cosi esclusiva.

E’ cosi chiamata perché circoscritta da quattro vie, sono:

I                                              Via Alessandro Manzoni                                       I

Via   Monte Napoleone                                                             Via  della Spiga                                         

I                                            Corso Venezia                                                   I

IMG_1035

Via Monte Napoleone

Con le sue traverse  è  l’essenza. 

La settimana della moda  –  Fashion Week

E’ un evento che consente agli stilisti  di presentare le ultime collezioni.  Si svolge due volte l’anno a Settembre – Ottobre,  vengono presentate le collezioni primavera – estate.  Febbraio – Marzo, le collezioni autunno – inverno.

A   Palazzo Morando

Il  Museo del Costume e della Moda.

Bellezza  ed  ancora  bellezza!

Tanto ancora  devo vedere,  cosi riparto dal  Duomo e  poco distante  ammiro …

La  Basilica di  Sant’Ambrogio

Paleocristiana, fu costruita per volere del Vescovo di Milano Ambrogio.  Santo e Patrono della città. E’ la seconda Chiesa per importanza di Milano.

Successivamente  tra il 1088 ed il 1099 ….

Il Vescovo Anselmo III da Rho, volle ricostruirla seguendo i canoni dell’architettura romanica.

IMG_0980.JPG

IMG_0508

Posteriormente …

Il   Monastero Benedettino

Sede   della  prestigiosa  Università Cattolica.

IMG_0553

IMG_E0758.JPG

IMG_0524.JPG

Ed ancora … a  Piazza degli Affari 

A Palazzo Mezzanotte –  la Borsa Italiana o Borsa di Milano.

E’ una società che gestisce il mercato finanziario italiano. Fondata nel 1808 è la nona più antica al mondo.

L.O.V.E.   di  Cattelan

Acronimo di libertà – odio –  vendetta – eternità .  E’  la scultura  posta al centro della piazza nel 2010.

IMG_E0970

Dopo tanta storia,  contemporaneità  in…

Piazza  Liberty     con 

La grande scalinata 

Dove sedersi a riposare ma concepita anche come anfiteatro, perché in alcune occasioni  si vedono  proiezioni  in un maxi schermo, cosi  verrà utilizzata  la facciata di cristallo della innovativa fontana.

La  Fontana

Formata da un grande parallelepipedo di vetro,  i getti d’acqua  creano un effetto a cascata lungo il vetro .

Apple  Store 

E’   il grande negozio sotterraneo della Apple.   Due sono gli ingressi per raggiungerlo  ma entrambi  consistono letteralmente nell’attraversare la fontana.

IMG_1007.JPG

IMG_1008

3)  A Porta Nuova …

Un progetto di riqualificazione urbanistica di …

Tre quartieri limitrofi : Garibaldi,  Isola,  Varesine. 

Creando cosi un polo economico ed abitativo molto bello e contemporaneo.

Agorà  è …

Piazza Gae Aulenti

Dedicata all’architetto e designer italiana,  Gaetana Aulenti.

Il progetto è dell’architetto Cesar Pelli, che realizza una piazza circolare sopraelevata di 10 metri circa rispetto il livello stradale,  al di sotto un  parcheggio.

IMG_9369.JPG

IMG_0968

Voci della città    di   Alberto  Garutti

Simbolo di Comunicazione.   E’  l’opera che si incontra arrivando nella bella piazza. Formata da 23 tubi in ottone cromato che si estendono dall’alto verso il basso, attraverso i quali dalla piazza si può parlare o ascoltare chi si trova  a passare nel parcheggio sottostante.

IMG_E0760

Torre    Unicredit

Sede della Banca Unicredit, è il grattacielo più alto d’Italia,  231 metri di altezza alla guglia.

IMG_9372

IMG_0967

Pavillon   Unicredit

Simbolo della rinascita  … rappresentato da un ideale seme .

Formato da uno scheletro in legno, un nucleo in cemento armato e nessuna colonna all’interno.  E’ la sede per conferenze, concerti, esposizioni.

IMG_9374

Parco Biblioteca degli Alberi

E’ il parco adiacente a Piazza Gae Aulenti.  E’ la terza area verde per estensione dopo Parco Sempione e  Parco Indro Montanelli.

Bosco  Verticale

Sono due  torri residenziali  di 24 e 17 piani,  con circa duemila  tra piante e alberi.  Ha vinto molti premi , uno fra tutti   come “grattacielo più bello e innovativo del mondo ”

IMG_0973.JPG

4)  A  Porta Venezia

Da vedere ….

Villa Reale 

Residenza storica, in stile neoclassico è conosciuta come Villa Belgioioso  perché  commissionata dal Conte Ludovico Barbiano di Belgioioso. Realizzata tra il 1790 ed il 1796, contornata dal bellissimo giardino . … suggestiva.

Oggi sede della Galleria di Arte Moderna.

Posteriormente si affaccia nel parco dedicato nel 2002  a uno dei più grandi giornalisti italiani  ….

Giardini  Indro Montanelli   

Risalgono al 1780  e sono i primi giardini pubblici della città. Voluti da Ferdinando d’Asburgo Este.

All’interno dei giardini …

Palazzo Dugani

Palazzo storico  del XVII secolo.  All’interno  vi sono affreschi  della scuola veneta del 700 tra cui  l’affresco nella sala da ballo di Giambattista Tiepolo. Oggi  è  sede dell’Università della terza età.

Ed ancora  si trova …

Il Planetario Ulrico Hoepli

E’  il più grande d’Italia.

Il Museo di Storia Naturale

Risale al 1838,  ed  è uno dei più importanti d’Europa.

Da qui  raggiungo …

Corso Buenos  Aires

Una delle vie commerciali più lunghe d’Europa.

Poi …

5)  A  Porta Garibaldi

In Piazza 25 Aprile ….

Eataly 

Emporio del cibo gourmet, dove  comprare i prodotti di tutte le regioni d’Italia, le eccellenze del cibo made in Italy e mangiare tali prelibatezze.  Su tre piani  i ristoranti ed i  negozi.

IMG_1041

6)  A  Porta Romana

Porta d’accesso alla città , da cui partiva la strada per Roma.

Qui  l’hotel che abbiamo scelto per il nostro soggiorno, non poteva che chiamarsi …

IMG_0977.JPG

IMG_1043

Novembre 2018

Annunci