Erice – Trapani – Sicilia – Italia

IMG_7609

Mi trovo in un luogo magico  e   fuori dal tempo!

Sarà …  per la nebbia sempre presente anche in estate ….  per le mura ciclopiche che circoscrivono la città …. per il selciato in pietra.

Sarà …  che  camminando per i bellissimi vicoli  e  vicoletti  sento parlare  di nanoparticelle …  di materia e antimateria …  capirete il perché.

Sarà .. .l’ubicazione … la sua storia intrisa di leggenda … la mia fervida immaginazione.

Mi  vedo protagonista di un  film …  fantasy story!

L’ origine è di per se fantasiosa,  perché  si narra di:

Erice  ….   fondata dagli  Elimi

Sulla vetta del Monte Erice ,  a 721 metri di altezza.

Scelsero questo nome per rendere omaggio al loro Re,  Erice.

Elimi …..

Popolo giunto da Troia,  guidato dall’eroe Elimio  dopo la distruzione della città.

Re  Erice …..

Figlio  della  Dea Venere,  e  di  Bute,  Argonauta di Giasone.

Ed  ancora  …. Virgilio  narra  nell’Eneide  che:

Enea 

Figlio  della  Dea Venere,  e  del mortale  Anchise. 

Sul Monte Erice seppellì il padre Anchise  ed  in onore  della madre, Venere, prima di raggiungere il Lazio,  costruì:

Il  Tempio di Venere  Ericina

Era noto ai naviganti  perché la notte un grande fuoco, acceso nell’area sacra, fungeva da faro.

I Normanni 

Sulle rovine del tempio costruirono costruirono il  suggestivo castello.

Da qui … comincio  la descrizione di questo bellissimo luogo.

Il  Castello di  Venere

IMG_7539.JPG

IMG_7583.JPG

Torri  del  Balio

Erano le torri di avvistamento,  gli avamposti militari.

Balio 

Deriva  da  baiolo,    era il  governatore o vicerè.

Il  Conte  Agostino  Pepoli 

Ricco mecenate,  nel  1872 si accordò con l’amministrazione comunale della città per bonificare l’area a proprie spese,  ma  in cambio sarebbe rimasta di sua proprietà.

In  più,  realizzò  il  bel giardino all’inglese che lo contorna.

Oggi è  ……  il  Resort  Torri  Pepoli

IMG_7528

IMG_7616.JPG

IMG_7574.JPG

Il  Ponte Levatoio

Era il tratto d’unione tra  il Castello  e  le Torri,   poi sostituito dalla gradinata.

IMG_7618.JPG

Erice   è    Città della Scienza   dal   1963

Nasce  per iniziativa del fisico siciliano  Prof. Antonio Zichichi.

Il Centro di Cultura Scientifica  –  Ettore Maiorana 

E’ un’ organizzazione scientifica internazionale, dove  gli scienziati di tutto il mondo  si ritrovano a discutere e confrontarsi.

Comprende  anche un laboratorio  che studia le emergenze planetarie,  quali effetto serra e buco nell’ozono.

Tante altre   sono  le iniziative.

La  sede principale  è   ubicata  nello ex  Convento di San Rocco.

IMG_7547

IMG_7548.JPG

L’ Aula  Magna  è  ubicata  nello  ex Convento di  San Domenico

IMG_7535

Porta  Trapani  –  Porta  Carmine  –  Porta  Spada

Sono le  tre porte di accesso delle mura che cingono la città.

Porta Trapani

E’  quella principale,   la si attraversa  sia se si giunge in macchina che in funivia.

IMG_7598.JPG

Quella che ho oltrepassato giungendo al borgo.  Dopo  pochi passi ,  volgendo  lo sguardo a sinistra,  la prima cosa che cattura l’attenzione   è ……

Il   Campanile

Del XIII° sec.  fu  costruito come torre di avvistamento  durante la guerra dei  Vespri Siciliani,  1282.

IMG_7601

IMG_7563

Accanto si trova …….

Real  Duomo   o  Chiesa  Madre   della Vergine Assunta 

Del  1314,  è  in  stile  gotico,    voluta da Federico  III  D’Aragona.

IMG_7602.JPG

IMG_7560.JPG

Attorno  ………

IMG_7561.JPG

IMG_7555

IMG_7550

IMG_7556

Ancora tante le Chiese ed i Conventi …….

La Chiesa  di  San Giuliano

Costruita per volere del Re Normanno  Ruggero II ° d’Altavilla

San Giuliano

Santo Protettore della città,  è raffigurato come un guerriero perché sconfisse gli arabi che volevano espugnare Erice.

Monte San Giuliano 

E’  cosi  che verrà chiamata la città  nel 1077  per volere del  Re Normanno.  Solo  nel 1934   verrà  ribattezzata  Erice.

IMG_7527

Tanti i palazzi signorili ………………………….

IMG_7624.JPG

Il  Palazzo Municipale

IMG_E2940.JPG

Tante le botteghe artigiane ………

Dove oltre le ceramiche,   le trappite.

La  Trappita

E’  il colorato tappeto tappeto  artigianale realizzato con ritagli,  cioè scarti di stoffa  che vengono riutilizzati  intrecciandoli  con fili  su antichi e tipici telai.

IMG_7627.JPG

Che  magia!

Ma una volta uscita dalla  stessa  Porta Trapani  varcata arrivando, ecco che svanisce.

Non svanisce però la bellezza che caratterizza questi posti; ecco un  altro esempio a pochi chilometri da qui,   Trapani !

IMG_7571.JPG

Dove si trova  il  resort  “I Mulini”,  che abbiamo scelto per il nostro relax.

IMG_7553.JPG

IMG_7554.JPG

Giugno  2017

Annunci